Cecilia Anesi

Investigative Reporting Project Italy

Cecilia Anesi è co-fondatrice dell’Investigative Reporting Project Italy (IRPI), un centro di giornalismo investigativo che ha sede in Italia e che appartiene al Global Investigative Journalism Network e all’OCCRP Network. Dopo essersi diplomata al Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico a Duino (TS), si è laureata in Giornalismo e Sociologia alla City University di Londra. Nel 2011 ha co-diretto Toxic Europe, documentario di inchiesta che ha vinto il Premio Best International Organised Crime Report 2011 ed è stato candidato al Data Journalism Award 2012. Cecilia ha co-firmato varie inchieste transnazionali quali la Saga Suntech (2014), uno spin-off del progetto Chinaleaks dell’International Consortium of Investigative Journalists (ICIJ) e il follow-up i Lupi d’Europa (2014) – inchiesta finanziaria prodotta dal centro di giornalismo d’inchiesta tedesco Correct!v. Cecilia ha poi co-firmato l’inchiesta Mafia in Africa prodotta da IRPI e ANCIR, centro di giornalismo d’inchiesta africano, e pubblicata da Correctiv, Mail&Guardian, Fatto.it, l’Espresso e Courier Internacional. A gennaio ha invece co-firmato l’inchiesta di Correctiv Hidden Fleet, che ha svelato come una rete di trafficanti siriani utilizzino il Mediterraneo per muovere migranti, armi e hashish. Assieme a Giulio Rubino e Margherita Bettoni cura il MafiaBlog di Correctiv, scrivendo di mafia italiana e transnazionale in collaborazione con media locali italiani e tedeschi.

Aziendahttp://irpi.eu/

Twitterhttps://twitter.com/cecijan

Interventi